Didattica laboratoriale - Scuola Secondaria di Primo Grado

La necessità di adottare una didattica di tipo laboratoriale è particolarmente avvertita dal nostro Istituto in virtù dell'importanza che essa assume per lo sviluppo e il consolidamento di competenze utili al cittadino di domani. Le competenze, infatti, non sono un obiettivo puramente cognitivo che possa essere raggiunto con attività didattiche di tipo trasmissivo, ma implicano didattiche partecipative, che rendano il sapere concreto e spendibile anche nella realtà esterna. 

Lavorare per competenze significa, dunque, capovolgere il paradigma dell'insegnamento come trasmissione, in quanto l'azione educativa è centrata soprattutto sull'apprendimento, in modo tale che gli alunni siano protagonisti e co-costruttori delle loro conoscenze. 

Percorsi didattici disciplinari incentrati sull'apprendimento consentono ai discenti di imparare facendo: fare esperienza di sé e confrontarsi con una tematica, un avvenimento o un problema, mettendo in azione la fantasia e la curiosità, favoriscono la possibilità di applicare conoscenze e abilità specifiche in contesti reali. 

In un approccio didattico di tipo laboratoriale sono insite, infine, una componente inclusiva, in quanto esso promuove la cultura dell'accoglienza, la socializzazione e la relazione d'aiuto, ed una orientativa, poiché esso incoraggia gli alunni a comprendere meglio se stessi, i propri bisogni e le proprie attitudini.